martedì 29 marzo 2011

Dichiarazione Universale dei Diritti dell'Uomo

Buona Vita a tutti

il 10 dicembre 1948 l'Assemblea Generale delle Nazioni Unite approva la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani.
Tra gli scopi delle Nazioni Unite (ONU) c'è quello di divulgare in ogni angolo della Terra la Dichiarazione approvata.
A noi italiani, certi diritti possono sembrare scontati e probabilmente molti non si rendono nemmeno conto di averli, ma per centinaia di milioni di persone non è così.
Possiamo anche chiudere gli occhi e far finta di non vedere, ma i diritti di queste persone continueranno ad essere violati e calpestati. Possiamo convincerci che non possiamo fare nulla per cambiare questo Mondo. Possiamo rimanere in silenzio per cercare di nascondere le verità che ci circondano. Si arriverà a quell'omertà che pian piano fa in modo che certe immagini non ci tocchino più, che certe notizie passino inosservate, finché un bel giorno nessuno ne parlerà più. Diventano semplicemente fatti che non ci riguardano. E ci sarà il SILENZIO totale.
Ma come scrive don Giuseppe Stoppiglia "se delle parole non possiamo fidarci sempre, del silenzio non fidiamoci mai".
Non lasciamo che certe realtà vengano semplicemente nascoste, alziamo la voce affinché i diritti qui sotto esposti diventino veramente UNIVERSALI.
Il modo più veloce per condividere con tutti la Dichiarazione che esiste dal 1948 è di includerla in ogni passaporto che viene rilasciato dai vari paesi del mondo. A tal proposito, se vogliamo sostenere questa proposto potete sottoscrivere una petizione a su questo sito

Petizione

Quanti di noi l'hanno mai letta la Dichiarazione Universale dei Diritti dell'Uomo?
Creiamoci una coscienza sensibile a quello che succede nel mondo e di cui nessuno parla. Trasformiamo il silenzio in parole, le parole in azioni, le azioni in cambiamenti, i cambiamenti in rivoluzioni pacifiche all'insegna dell'amore reciproco e della fratellanza. Il mondo ha una coscienza e la sua coscienza è formata da tutte le nostre coscienze messe insieme. Una singola coscienza forse non cambierà nulla ma 6 miliardi di coscienze che la pensano allo stesso modo possono fare di questa terra un paradiso.

Se vuoi leggerla clicca qui sotto o vai alla pagina D.U.D.U. di questo sito
Dichiarazione Universale dei Diritti dell'Uomo

Buona Vita a tutta l'Umanità
Pat Smily :-)

Un sorriso è vita....perché sorridere è un diritto universale che nessuno ci potrà mai togliere




(qui sotto la traduzione del video)
DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI UMANI

Ogni donna, uomo e bambino sulla Terra sono nati liberi, e uguali in dignità e diritti.
Noi siamo fratelli e sorelle di questa Terra
Abbiamo ragione e coscienza
e dovremmo essere amichevoli l'uno con l'altro.
Ognuno di noi è titolare di diritti,
presentate la dichiarazione universale dei diritti umani
senza distinzione di età, sesso, razza, religione, politica, colore, nazionalità, ceto economico, lingua, credenze, luogo di nascita, economia, peso, pelle, stile, pensiero, sentimento, stile di capelli, differenze, dimensione, stile di vita, altezza, preferenza, orientamento.

Tu hai il diritto di vivere in libertà e sicurezza,
nessuno ha il diritto di trattarti come tuo schiavo o torturarti,
La legge è UGUALE PER TUTTI,
hai diritto ad una protezione legale,
hai diritto ad un processo equo e pubblico.
Nessuno dovrebbe essere arrestato, messo in prigione o esiliato senza una buona ragione.
Sei innocente finché non dimostrano la tua colpevolezza.
Hai il diritto alla privacy, di muoverti in tutto il mondo,
di godere della libertà dalla persecuzione in altri paesi.
Hai diritto ad una nazionalità, hai diritto a sposarti, e di avere una famiglia. Il tuo governo dovrebbe proteggere la tua famiglia.
Tu hai il diritto di possedere una proprietà.
Tu hai il diritto di pensare quello che vuoi e dire quello che ti piace, di praticare liberamente la tua religione, e organizzarti pacificamente.
Hai il diritto di prendere parte negli affari politici del tuo paese
I governi dovrebbero essere votati regolarmente e tutti i voti sono uguali.
La società in cui vivi dovrebbe aiutarti a crescere.
Tu hai il diritto ad un lavoro e ad un equo salario.
Ogni giorno di lavoro non dovrebbe essere troppo lungo per potertersi permettere un standard di vita dignitoso.
Hai il diritto di andare a scuola, e l'educazione dovrebbe sforzarsi di promuovere la pace e la comprensione tra tutte le persone.
Tu hai il diritto di condividere nella tua comunità le arti e le scienze.
Devi rispettare l'ordine sociale che è necessario affinché questi diritti siano disponibili per tutti.
Devi rispettare i diritti degli altri, la comunità e la proprietà pubblica.
Nessuno dovrebbe tentare in nessun modo di distruggere i diritti presentati nella dichiarazione universale dei diritti umani.

giovedì 17 marzo 2011

"Smile for Changes" - Il potere di un sorriso


Buona Vita amiche e amici,

(this time we have also the English version. Go after the Italian one :-)

oggi abbiamo il piacere di presentarvi il progetto "Smile for Changes" dei nostri amici Audrey Fourrier e Bharath Natarajan. Noi non ci stancheremo mai di dire che un sorriso è Vita e Audrey e Bharath con il loro progetto mettono in risalto proprio il potere benefico che un sorriso può avere. Di seguito la presentazione di Audrey:

Il progetto "Smile for changes" (Sorrisi per il cambiamento) è nato da una semplice presa di coscienza:
il nostro sorriso è il regalo più prezioso che possiamo offrire al Mondo.
Il sorriso è il primo passo per la consapevolezza, il primo passo per rapportarsi con gli altri, per rifiutare le barriere.
Noi siamo potenti con i nostri sorrisi.
Vogliamo questo progetto per essere un passo nella ricerca di una miglior comprensione.
Lo scopo del progetto è di offrire una visione positiva del nostro Mondo, un bel "pannello" di sorrisi, di anime, di esseri umani che vivono nella nostra comunità.
Tutti noi possediamo definizioni diverse di Vita, noi tutti possediamo sogni differenti a tutti noi abbiamo visioni differenti in modo da fare del nostro Mondo un posto migliore in cui Vivere, per evolvere.
La fotografia qui, è un tramite essenziale, e vogliamo che i ritratti che presentiamo siano reali, concreti, per rappresentare il nostro Mondo diversificato.
Il progetto vuole evolvere attraverso gli incontri che vivremo, attraverso le idee che avremo, noi vogliamo che questo progetto colleghi le persone insieme, chiedere alle persone la loro definizione di Vita e quali sogni hanno.
Leggendo i ritratti e le risposte alle domande che abbiamo fatto loro, capiamo che tutti noi vogliamo fare la differenza, un passo verso la pace, la speranza e altro.
Vogliamo che il nostro progetto sia parte di questo messaggio di speranza attraverso le considerazioni, i desideri, le azioni e i sorrisi della nostra generazione.

"E se il cambiamento che noi vogliamo in questo mondo iniziasse con un sorriso?"

Myriam - 21 anni
Francia
Qual è il tuo sogno?
"Il mio sogno è sentirmi libera ovunque io vada. Essere in grado di capire ogni essere umano che incontro, essere fortunata a non affrontare troppi problemi nella mia vita e trovare un amore vero!"

Onur - 23 anni
Turchia
Qual è la tua definizione di vita?
La Vita non è facile da definire, la Vita ha uno scopo. Ognuno deve fare qualcosa per l'umanità, per la nostra terra, per l'universo. Non dobbiamo lavorare nell'individualità totale ma essere parte dell'universo.
La Vita è comunità, la Vita è dipendenza tra essere umani.


Friderike - 22 anni
Germania
Che cosa farai domani per creare un mondo migliore?
Essere parte della pace e dell'uguaglianza. Distruggere i confini. Scegliere la diversità. Promuovere la Pace e fermare i conflitti. Lavorare su una miglior comprensione delle future conseguenze delle nostre azioni.

Ora vi chiediamo di fare altrettanto, mettendo un commento a questo post o scrivendo a smile@buonavitanews.com , rispondendo ad una o a tutte le seguenti domande:

Qual è la tua definizione di Vita?
Qual è il tuo sogno?
Cosa farai domani per creare un mondo migliore?

Tutti i sorrisi li trovi qui: Smile for Changes

Contatto : smileforchanges@gmail.com

Buona Vita a tutti
Pat Smily

Un sorriso è Vita....perché un sorriso è l'inizio del cambiamento che vogliamo in questo mondo



English and original version

Buona Vita my friends,

today we have the pleasure to present the project "Smile for Changes" created by our friends Audrey Fourrier and Bharath Natarajan. We will never stop to say that "A Smile is life" and Audrey and Bharath, with their project, underline the positive power a smile may have. Here below the presentation of Audrey:

The project "Smile for changes" is born through a simple realisation : our smile is the most precious gift we can offer to the World.
Smile is the first step of awareness, the first step to approach others, to refuse barriers.
We are powerful with our smiles.
We want this project to be a step into the research of a better understanding.
The aim of the project is to offer a positive vision of our World, a beautiful panel of smiles, of souls, of human beings living in our community.
We all possess different definitons of life, we all possess different dreams and we all have different visions in order to make our world a better place to live, to evolve.
Photography here, is an essentiel medium, we want the portrays we present to be real, to be concrete, to represent our diversified World.
The project will evolve through the encounters we will live, through the ideas we'll have, we want this project to connect people together, to question people about their own definition of life and the dreams they have.
Reading the portrays and the answers to the questions we asked to them, we understand that we all want to make a difference, a step forward peace, hope and others.
We want our project to be part of this message of hope through the considerations, the desires, the actions and smiles of our generation.


"And if the changes we want to see in this world begin with a smile?"

Myriam - 21 years old
France
What is your dream?
My dream is feeling free everywhere I go. To be able to understand every human being I meet, to be lucky to not face too many complicated problems in my life and find a true Love!

Onur - 23 years old
Turkey
What is your definition of life?
Life is not simple to define, life has a purpose. Everyone has to do something for humanity, for our earth, for the universe. We don’t have to work in total individuality but to be part of the universe. Life is community, life is dependance between human beings.

Friderike - 22 years old
Germany
What would you do tomorrow to create a better world?
Be part of peace and egality. Destroy borders. Choose Diversity. Promote Peace and stop conflicts. To work on a better understanding of the futur consequences on our acts.

Now we ask you to answer to one or all of the following questions. You could comment this post or send your answer to smile@buonavitanews.com :

What is your definition of life?
What is your dream?
What would you do tomorrow to create a better world?

All smiles here : Smile for Changes

Contact : smileforchanges@gmail.com

Buona Vita a tutti
Pat Smily

A smile is Life...because a smile is the beginning of the change we want in this world

venerdì 11 marzo 2011

"Ferie" con i barconi

Buona Vita amiche e amici

ci auguriamo che sia stata una buona vita per tutti voi in questa settimana che è trascorsa dall'ultimo post che abbiamo pubblicato. Probabilmente per la maggior parte di noi è andata molto meglio di quei disperati che quasi tutti i giorni sbarcano sulle nostre coste.

Persone come noi, cittadini del mondo, che hanno avuto la sola “sfortuna” di nascere o vivere in un paese in guerra, in un paese in cui per difendere il loro diritto alla libertà vengono ricercati, perseguitati, uccisi, e come unica alternativa hanno la fuga verso paesi che ritengono più democratici e civili del loro.

Persone che pagano 10.000 Euro per attraversare a piedi deserti quali il Sahara, trasportati in camion merci all’interno dei quali trovano spesso la morte per asfissia o mancanza di acqua e cibo. Gommoni o barconi che li trasportano ammassati per lasciarli abbandonati in mare perché gli scafisti devono scappare.

Insomma, un bel viaggio in prima classe verso la libertà.

Nel 2008, in Italia, sono state presentate circa 30.000 domande di asilo politico. Un problema che sembra enorme. Che ci viene presentato come di vitale importanza. Sfortunatamente qualcuno pensa che la vita di queste persone valga molto di meno del quieto vivere di noi italiani. “Italiani”, popolo di emigranti che ha invaso il mondo intero. Ma ormai sono solo ricordi, ravvivati da qualche nome di certa provenienza portato da persone che dell’italiano conosco solo la parola Pizza o Mafia.

Nonostante i costosissimi accordi fatti con il Generale Libico Gheddafi, accolto con tutti gli onori da “onorevoli” signori italiani, e che ora utilizza armi da noi finanziate per ammazzare chi si sta opponendo al suo regime, gli sbarchi continuano e si moltiplicano. E quindi come dimostrare al popolo italiano che questi accordi funzionano? Respingiamo tutti i barconi, senza nemmeno accertarci di chi vi sia su queste barche. Bambini? Donne incinte? Malati? Tutti indietro. Di qui non si passa.

Eppure l’art. 10 comma 3 della nostra Costituzione recita così: Lo straniero, al quale sia impedito nel suo paese l’effettivo esercizio delle libertà democratiche garantite dalla Costituzione italiana, ha diritto d’asilo nel territorio della Repubblica, secondo le condizioni stabilite dalla legge.

Ma per qualcuno è giusto respingerli, girare i loro barconi e rispedirli a casa. Oppure, visto che la situazione in alcuni paesi sta precipitando li accogliamo, ma qui in Italia comunque non li vogliamo. Qui non c’è posto per 30.000 persone che cercano un paese democratico e accogliente, forse perché questo non è certo un paese democratico e accogliente come si vuol far credere.

Ma 30.000 rifugiati politici sono davvero un problema così enorme? La televisione, i giornali, i politici, ce lo vogliono far credere. Ma perché la Germania accoglie allora 580.000 rifugiati politici? Il Regno Unito ne accoglie 290.000, l’Olanda che è grande circa come il nostro Nord Est ne accoglie ben 80.000.

Forse qualcosa sfugge alle TV, ai giornali, ai nostri politici. Qualcosa sfugge anche a noi se ascoltiamo solo quello che vogliono dirci e farci credere.

Con i 10.000 Euro che queste persone disperate pagano per trovare la libertà noi ci facciamo le nostre vacanze di lusso in giro per il mondo. La Buona News in questo caso è per noi che siamo qua. Che abbiamo goduto delle nostre ferie e poi ci lamentiamo che son durate troppo poco. Con 10.000 Euro possiamo fare il giro del mondo. Qualcuno con 10.000 Euro, e non sono in molti che in Libia, in Eritrea, in Somalia, in Iraq, in Afganistan si possono permettere di risparmiare 10.000 Euro (non sono certo persone che muoiono di fame o delinquenti di strada), qualcuno cerca solo la possibilità di tornare a VIVERE o molto più semplicemente di non MORIRE.

Noi Italiani siamo davvero così accoglienti? Iniziamo a dimostrarlo.

E questa volta il Buona Vita non è dedicato a chi sta leggendo, ma a tutti quegli amici che continuiamo a respingere o semplicemente a non accogliere tra di noi.

Buona Vita

Pat Smily

Un sorriso sincero è Vita, soprattutto se, a fartelo, è un cittadino del mondo che ha la pelle più scura della nostra e in Italia spera solo di trovare la salvezza.

Clicca qui per vedere il video della canzone Pane e Coraggio di Ivano Fossati

Pane e Coraggio di Ivano Fossati

Proprio sul filo della frontiera
il commissario ci fa fermare
su quella barca troppo piena
non ci potrà più rimandare
su quella barca troppo piena
non ci possiamo ritornare.

E sì che l'Italia sembrava un sogno
steso per lungo ad asciugare
sembrava una donna fin troppo bella
che stesse lì per farsi amare
sembrava a tutti fin troppo bello
che stesse lì a farsi toccare.

E noi cambiavamo molto in fretta
il nostro sogno in illusione
incoraggiati dalla bellezza
vista per televisione
disorientati dalla miseria
e da un po' di televisione.

Pane e coraggio ci vogliono ancora
che questo mondo non è cambiato
pane e coraggio ci vogliono ancora
sembra che il tempo non sia passato
pane e coraggio commissario
che c'hai il cappello per comandare
pane e fortuna moglie mia
che reggi l'ombrello per riparare.

Per riparare questi figli
dalle ondate del buio mare
e le figlie dagli sguardi
che dovranno sopportare
e le figlie dagli oltraggi
che dovranno sopportare.

Nina ci vogliono scarpe buone
e gambe belle Lucia
Nina ci vogliono scarpe buone
pane e fortuna e così sia
ma soprattutto ci vuole coraggio
a trascinare le nostre suole
da una terra che ci odia
ad un'altra che non ci vuole.

Proprio sul filo della frontiera
commissario ci fai fermare
ma su quella barca troppo piena
non ci potrai più rimandare
su quella barca troppo piena
non ci potremo mai più ritornare.

giovedì 3 marzo 2011

C'è un mondo che si muove di Luca Bassanese

Buona Vita a tutti :-)

nella Vita di ogni giorno incontriamo decine di persone sulla nostra strada, alle volte centinaia se non migliaia. C'è un mondo che si muove e noi ci muoviamo con lui.

Sorridiamo allora a chi incrociamo lungo il nostro cammino, offriamo l'amore che è dentro di noi a chi ne vuole attingere, e attingiamone da chi ce lo sta offrendo, ringraziando chi riesce ad illuminare la nostra via, e ringraziando NOI stessi quando ci apriamo a questo meraviglioso mondo che si muove.

Ogni incontro è speciale, ogni incontro ci segna la Vita, ogni incontro è come un battito di ali di farfalla: le ali prima si sfiorano e poi separandosi ci permettono di volare ancora più in alto. E poi il battito continua come il battito del nostro cuore.
Come il battito di tamburo di un musicista, di un cantastorie, di uno scrittore che oggi abbiamo l'onore di ospitare su questa pagina. Un amico della Vita: Luca Bassanese e che vuole dedicare, a noi lettori di Buona Vita News, queste parole e il video che seguirà:

Fuori dagli sche-r-mi quotidiani, l'informazione
ha paura di noi uomini, di noi donne
di noi bambini, delle passeggiate all’aria fresca
delle carezze e dei baci

ma noi siamo questo,
e per quanto la retorica dell'informazione sia perfetta
l’imprevisto non lo può calcolare

ed allora ci ritroveremo ancora
lungo le strade, mano nella mano

verso un nuovo mondo possibile!

Buon Viaggio a tutti,


Luca Bassanese
http://www.lucabassanese.com/