mercoledì 27 luglio 2011

Siamo stelle nel cielo














Sua Altitudine - Una Stella lassù nel cielo

Piccoli, così piccoli, quasi invisibili
a confronto del tutto che ci circonda.
Ma nulla è così grande come l'energia
che si crea e si muove dentro di noi.
Se riuscissimo a controllarla e a trasformarla,
daremmo Vita ad una nuova stella luminosa nel firmamento.
Una stella d'amore.
Io sono pronto a seguirla questa stella,
come un faro nella notte.
Io sono pronto a sognarla nelle giornate di sole.
Io sono pronto a desiderarla nelle notti nuvolose.
Io sono pronto a spriccare il volo per raggiungerla.
Io sono pronto a girare l'universo assieme a lei.
Mano nella mano, giocando tra una stella e l'altra,
affrontando temibili buchi neri
che alla fine scopriremo essere passaggi
per mondi a noi sconosciuti.
Mondi di amore serenità felicità.

Patric

L'amore, la serenità, la felicità, sono traguardi che tutti noi ci poniamo.
E' tutto nelle nostre mani, è tutto alla nostra portata. Le energie sono tutte dentro di noi. Sta a noi liberarle per creare una nuova stella nel firmamento. La nostra stella ci accompagnerà e ci guiderà.
Fidiamoci di lei, delle sue intuizioni, affrontando le nostre paure che in realtà non sono altro che i buchi neri del cambiamento.
Ascoltiamo la nostra stella, ascoltiamoci perché noi siamo una stella.

Buona Vita

Un sorriso è Vita....perché una stella sorridente ci guiderà nel buco nero della felicità

mercoledì 20 luglio 2011

Bambini senza Confini

Buona Vita amici
come vi sentireste se invitati a casa di amici vi trovaste seduti a tavola accanto ad una donna del Marocco con le sue 2 bimbe gemelle? Quanti sono a conoscenza delle loro usanze? Delle loro credenze? Si parla di integrazione, ma siamo preparati a farla?

I nostri figli lo sono molto più di noi. Vederli giocare insieme, mangiare insieme, stare mano nella mano incuranti di quello che sono le diversità culturali create da noi adulti, ci fa capire che le barriere esistono ma che se sapessimo tutti tornare bambini la parola integrazione diventerebbe un termine obsoleto e probabilmente scomparirebbe dal vocabolario.

Quanti di noi hanno invitato a casa propria figli di immigrati per giocare con i nostri figli? Quanti lasciano andare i nostri figli a casa di immigrati? Eppure loro si divertono l'uno con l'altro. Che diritto abbiamo di condizionarli inculcando loro la diversità e la paura del diverso?
E poi magari invochiamo la pace nel mondo. La Pace la facciamo noi, amando chiunque incontriamo sul nostro percorso. Aprendo le porte al bambino che è in noi ci accorgeremo che si apriranno le porte al mondo intero senza pregiudizio alcuno.

Il mondo che vorrei di Laura Pausini



Buona Vita
Patric

Un sorriso sincero è vita.....perché un sorriso apre le porte al bambino che è in noi

mercoledì 13 luglio 2011

Essere noi stessi

Buona vita a tutti

Qual è il senso di noi stessi? Vi ricordate? Ve lo abbiamo chiesto in uno dei precedenti post di Buona Vita News. Se non lo ricordate o non lo avete visto, cliccate qui per leggerlo.

Ma facciamo un passo indietro nel tempo. Qualche mese fa ho trovato un biglietto su un tavolo che così recitava:
“Troppa gente si occupa del senso. Mettetevi in cammino. Voi siete il senso e il cammino” di Jean Sulivan
Questa frase è diventata uno dei motti di Buona Vita News.

Il senso di noi stessi? Semplicemente ESSERE noi stessi. Si potrebbe dire banale, ma a fatti? Provate a ESSERE veramente voi stessi.

Quanti di noi si conoscono veramente? Quanti di noi riescono veramente a mettersi a nudo e non rimanere imbarazzati da quello che vedono? Il cammino verso noi stessi è proprio quel cammino di cui parla Jean Sullivan: il cammino DENTRO noi stessi. Quel cammino che una volta intrapreso, per quanto tortuoso possa essere, ci porterà nel nostro Io più profondo, dove, una volta riconosciuti ed accettati i nostri fantasmi, ci potremo finalmente incontrare con i nostri sogni, accorgendoci che ci si può affidare a loro senza paura. Seguire i propri sogni, camminare nella direzione per realizzare i propri sogni, sudare e soffrire per realizzare i propri sogni, e alla fine, realizzare i propri sogni. E non importa che noi abbiamo 5, 35, 70 o 100 anni, perché i sogni ce li hanno tutti e realizzarli a 5, 35, 70 o 100 anni porta allo stesso risultato: GIOIA

Quella gioia che ci fa venir voglia di cantare. Cantare senza un direttore d’orchestra che ci dica cosa e come cantare, cantare e basta. Cantare la propria Vita.

A modo nostro

Come piace a noi. Senza vergognarcene. Gioire per questo canto e farci toccare il cuore dal proprio ma anche dall’altrui canto. E se qualcuno ha difficoltà a cantare, provate a cantare insieme a lui, per fargli capire che non c’è nulla di cui vergognarsi nel cantare. Basta partire da dove si è, ovvero da dentro di sé, per arrivare dove non si sa, ma se non si parte, mai si arriva.
Se partiamo cantando stiamo probabilmente assaporando il piacere di vivere. Quel piacere che nessuno potrà strapparci e che ci permetterà di vivere e godere ogni istante della nostra vita.

Come diceva Sullivan:
"Vivete da vivi finchè siete vivi"

E poiché tutto in questa vita passa, perché non prenderla con un po’ più di allegria? In fondo anche quello che il bruco chiama la fine del mondo, per il mondo non è che una bellissima farfalla.

Impariamo a cantare dai bambini, dai nostri figli come nel video che segue...e se ci riusciremo...sarà un mondo più divertente.



Traduzione della canzone Heal the World di Michael Jackson (solo il pezzo cantato dalla bimba)

Costruisci un posto migliore

Salva il mondo, rendilo un posto migliore
per te e per me e per l'intera razza umana
Ci sono persone che muoiono
se ci tieni abbastanza a vivere
crea un posto migliore per te e per me


Che la Buona Vita possa abbracciarvi

Patric

Un sorriso sincero è vita, cantate la vostra vita con un bel sorriso sulle labbra e molti altri canteranno con voi

martedì 5 luglio 2011

Un saluto in azione

Buona Vita a tutti

oggi volevamo condividere con voi una frase di Henrik Ibsen:

Un migliaio di parole non lasciano un'impressione tanto profonda quanto una sola azione

Ci siamo subito sentiti profondamente d'accordo e siccome siamo convinti che anche voi lo siete, vorremmo coinvolgervi tutti.

Nulla di impegnativo, state tranquilli.

Vi proponiamo quella che dovrebbe essere una semplice buona abitudine, ma che ormai si sta andando a perdere e che per alcuni è un lontano ricordo:

Salutare tutte le persone che si incrociano per strada, sul posto del lavoro, in autobus, al ristorante, a scuola, in palestra, dovunque ci si trovi.

Con le persone che già conoscete vi risulterà facile e quasi naturale, però, forse, vi renderete conto che con gli sconosciuti, questa semplice azione del salutare non sarà poi così tanto naturale.
Provate a farlo anche con chi tiene la testa bassa, con chi si gira dall'altra parte, con chi ha la testa fra le nuvole e godetevi le reazioni.

Alcuni semplici suggerimenti: scandire bene il saluto, guardare la persona negli occhi (se ce lo permette), un bel sorriso sulle labbra e soprattutto salutare avendo la certezza che quel saluto possa mettere di buon umore chi lo riceve.

Per renderlo semplice basta un bel BUONGIORNO o un semplicissimo CIAO, ma provate anche a salutare dicendo BUONA VITA.
Che sensazione vi dà? Sperimentatevi, inventate saluti nuovi o poco consueti, e se vorrete condividerli con noi, assieme alle reazioni delle persone che saluterete, ne saremo molto felici. Tranquilli, non vi mangerà nessuno per un saluto e come scritto nella foto qui sopra salutare non è ancora considerato reato.

E se siete di cattivo umore? Provate a farlo lo stesso, se lo fate seguendo i consigli sopra riportati, il cattivo umore molto probabilmente svanirà.

Proviamo a rendere il Saluto come parte integrante della nostra giornata, del nostro Essere e del nostro approcciarci alla Vita.

Buona Vita a tutti
Patric

Un sorriso sincero è vita e dona riposo alla stanchezza