giovedì 20 ottobre 2011

L'Amicizia dura per sempre

Buona Vita Amici ed Amiche,

è bello avere vicino persone che ti amano;
è bello avere vicino persone che ti comprendono;
è bello avere vicino persone con cui ti puoi confrontare;
è bello avere vicino persone che ti espongono il loro pensiero per quello che é, senza finzioni;
è bello avere vicino persone che ti porgono una mano senza che tu la chieda;

è bello avere vicino persone che ti ascoltano per il semplice gusto di ascoltarti;
è bello avere vicino persone che sono leali con te, anche se non condividono il tuo pensiero;
è bello avere vicino persone che ti accettano per quello che sei senza giudicarti;
è bello avere vicino persone che ti abbracciano;
è bello avere vicino persone che non chiedono nulla in cambio;
è bello trovare il tempo da dedicare a queste persone che sono gli Amici;
ma è ancora più bello ESSERE un amico.

L'amore non ha limiti e l'Amicizia dura per sempre.
Vi presento un video che vi lascerà senza parole: abbiamo molto da imparare dal mondo animale.



Buona Vita Amico
Buona Vita Amica

Un abbraccio

Patric

Un sorriso è vita....perché un sorriso sincero apre le porte all'Amicizia

7 commenti:

  1. Rispondo alla tua domanda....cos'è l'amicizia. Credo che
    l'amicizia sia fiducia
    e rispetto. Non credo nelle amicizie che non lasciano spazio
    all'individualità,
    come non credo nelle amicizie a senso unico. Per essere amici bisogna
    coltivare
    il rispetto per se stessi e per l'amico. Non deve esistere il bisogno di
    avere
    l'altro sempre fisicamente al proprio fianco, ma dobbiamo dare e ricevere
    prova di una silenziosa presenza. Amicizia è non avere timore di essere
    fraintesi dall'amico o di non poter comprendere a fondo l'altro.
    L'amicizia è anche silenzio, pausa. E soprattutto sorrisi, sinceri e
    rilassatamente disinteressati.

    RispondiElimina
  2. credo nell'amicizia come credo nella fratellanza, siamo tutto frammenti della stessa luce, magari bisognerebbe capire quanto carichiamo sulle spalle altrui di nostro...quante aspettative prettamente personali riponiamo negli altri....
    se un amico è tale entra ed esce dalla vita donando a piene mani e quando ha finito quello che ha per noi se ne va semplicemente...almeno per me è così

    RispondiElimina
  3. La domanda che mi viene da farti è questa.....
    Hai avuto delusioni anche da qualche amico/a??
    Spero di no perchè sono le peggiori, non c'è amore che
    tenga all'amicizia
    o
    per quanto possa essere forte l'amore la può solo
    pareggiare.
    Spero di non essere parte di questi tuoi dubbi,
    comunque:
    all'amicizia ci crederò sempre
    l'amico non giudica, ma dà consigli se gli viene chiesto
    assolutamente non deve far soffrire, anzi dev'essere
    sempre la spalla sulla
    quale si può contare o piangere o ridere...
    soprattutto, cosa non facile, deve avere la saggezza di
    capire quando
    deve
    lasciar libero di sbagliare e crescere l'altra persona ed
    avere la
    prontezza
    di
    stargli vicino dopo................

    Ecco, questo a grandi linee è quello che penso...
    Queste sono solo parole... nelle quali comunque io credo
    veramente e
    spero
    vivamente di essermi comportata e comportarmi secondo tali
    principi.
    Dovessi aver sbagliato o aver avuto comportamenti scorretti o
    sconvenienti
    vorrei che mi venisse fatto presente.
    La cosa peggior è ferire un amico/a, cosa bruttissima quando
    magari
    avviene
    senza rendersene conto.

    RispondiElimina
  4. L'amicizia secondo me è un legame radicale, semplice e spontaneo che lega
    due o più persone.
    Ci credo ancora, ovviamente, ma più si cresce con l'età più gli amici veri
    diminuiscono, vuoi perché diventi selettiva (e lotto per non esserlo ), vuoi
    perchè hai sempre meno tempo per coltivare i rapporti, mettici anche che in
    qualche modo si diventa più egoisti e intolleranti..e senza volerlo, ti
    ritrovi con pochi amici...ma io non ho mai perso le speranze.
    La mia migliore amica è, ed è sempre stata Genny, fin da quando avevo 3 anni.
    E' un'amicizia che va oltre, nel senso che siamo quasi sorelle e
    comunque non sono mancati periodi che per anni non sapevamo neanche se
    eravamo vive.
    Ancora oggi perdo amiche per acquistarne di nuove e ho la speranza di farne
    ancora, anche se a volte, purtroppo, alcune si rivelano frivole, ma non per
    questo disprezzo il tempo passato assieme...pazienza!!
    L'amico vero può giudicare perché sa che per dire la sua non rischia in
    alcun modo di perdere l'altro. Tra due amici è d'obbligo il
    confronto, anche scontro, che sia ovviamente costruttivo e non affatto
    offensivo. La vera amicizia è anche in grado di capire in quale momento
    giudicare e in che modo, con una forma di equilibrio e rispetto.
    La sincerità è alla base di ogni rapporto, ma se questa viene meno, non sta a
    me giudicare perchè ogni rapporto ha una fila intricata di sentimenti che son
    sempre personali e complicati; comunque io, alla base, scelgo di avere un
    rapporto sincero.
    Penso che nei momenti di dolore, un tuo amico debba essere presente, anche
    senza parlare, anche senza contatto fisico, ma sei lì. Per alcuni piace
    soffrire da soli, e allora lì non si può far altro che rispettare le volontà.

    Poche parole...tutto il resto è cuore, sentimento e amore..

    Però...ne faccio io una accattivante: può esistere l'amicizia tra uomo e
    donna ?

    RispondiElimina
  5. L'amicizia cos'è? - Un "marchio" che può' essere eterno
    o temporaneo me
    che cmq se realmente vissuto lascia sempre un segno
    Ci credete ancora? - assolutamente si!!!!
    L'amico può giudicare o no? - sempre può farlo lasciando il margine di
    libertà personale
    L'amico può essere falso, può recarti dolore? - non sarebbe amico se fosse
    falso, ma a volte può darti dolore per scuoterti, per farti crescere, o
    per deluderti che è sempre e cmq una crescita
    L'amico deve essere sempre sincero? - a volte forse no ma deve mentire per
    il tuo bene o credendo di fartene
    L'amico deve essere sempre presente soprattutto nei momenti di dolore - la
    presenza fisica non sempre conta, anzi a volte non serve a nulla. La
    sensazione di presenza, di partecipazione il fatto di sapere che cmq c'è
    allora è tutto
    Cosa è giusto? - il giusto non esiste, c'è il momento cosa per noi è
    opportuno fare o meno. E cmq vada è sempre un successo perché anche
    nell'"errore " porta ad una evoluzione dev'essere

    RispondiElimina
  6. Mi sento di dividere le tue domande in 2 parti diciamo:
    da una parte mi piace l'opportunità che mi dai di riflettere su questo
    argomento.
    dall'altra mi trovo un pò "inscatolata" in quello che cercherò
    di spiegarti
    come mie idee sull'amicizia perchè secondo me ogni storia è a sè. per
    esempio
    ci sono persone alle quali "permettiamo" di più, non so forse perchè
    le amiamo
    di più o forse meno o solo nelle quali riponiamo meno aspettative nostre. e in
    tal caso tutti i nostri paletti posti forse anche per proteggerci da una
    eventuale sofferenza vanno nel cestino. premesso ciò a mio avviso
    l'amicizia è
    un bellissimo, ricco viaggio assieme. quanto dura non è assolutamente
    importante per me. è importante COME dura. non riesco ad accostare alla parola
    AMICO il verbo DEVE. per come la vedo io se definisco una persona mia Amica
    parto dal presupposto che mi vuole bene e quindi che non potrà agire
    volontariamente per causarmi un dolore. è semplicemente se stesso come io sono
    me stessa.potrà fare delle scelte che potranno farmi soffrire ma questo fa
    parte della vita, a noi parlarne ed eventualmente prenderci del tempo per
    metabolizzare la nuova situazione che magari ci ha allontanato. e poi può
    succedere anche il contrario cioè che io un domani o per prima farò scelte che
    potranno far soffrire il mio amico. una cosa sì però per me è molto, molto
    importante. a me nell'amicizia piace respirare il profumo della libertà,
    donandola e ricevendola e credo questo sia possibile solo non ponendo su noi
    stessi e non riponendo sugli altri aspettative. un'altra cosa che non può
    andare a braccetto con l'amicizia è il giudizio, quello no. per quel che
    mi
    riguarda credo molto nell'amicizia. e per quello che è il mio vissuto
    penso ci
    siano delle persone che ci stanno accanto a prescindere forse per un
    "piano"
    deciso ben prima che nascessimo e che veramente si possano definire Angeli.
    Penso anche però che ci siano anche amici che creiamo nella nostra vita in
    base
    a quanto noi siamo amici di noi stessi, sono specchio del nostro modo di
    amarci
    o no. questo perchè credo che otteniamo rispetto dagli altri nel momento in
    cui
    noi per primi rispettiamo noi stessi.

    RispondiElimina
  7. Grazie davvero per tutte queste belle risposte.

    L'amicizia per me dura nel tempo. Posso stare 1 anno senza vedere un mio amico ma quando lo vedo è come se lo avessi visto il giorno prima.
    Nel frattempo lui è stato presente nella mia Vita come amico silenzioso che mi stava accanto con lo spirito, come un angelo come qualcuno di voi ha scritto.

    Tutti noi siamo potenziali amici l'uno per l'altro. Sono le barriere che innalziamo a limitarci.

    Nella parola amico c'è la radice del verbo latino amo (amare). Forse, azzardo, le nostre amicizie dipendono dalla nostra capacità di amare. Amare incondizionatamente.

    E a questo punto un amico può davvero essere chiunque, fosse anche una persona incontrata 1 ora in un parco ma con cui non abbiamo frapposto nessuna barriera, al quale abbiamo concesso la nostra fiducia piena, al quale abbiamo trasmesso amore, dove amore, in latino significava forte sensazione di affetto per qualcosa e qualcuno.
    Quanti incontri nella nostra vita abbiamo fatto in cui ci siamo confidati con perfetti sconosciuti, con i quali però ci sentivamo in perfetta sintonia. Questo per me è amore, affetto e per quanto scritto sopra, amicizia. Questa amicizia, anche se non sarà più fisica rimarrà un incontro della nostra vita che avrà lasciato un segno.

    Personalmente credo che nessuno abbia il diritto di giudicare, tanto meno un amico.
    Un amico può esprimere la sua opinione su un argomento. Può essere o non essere d'accordo. Condividere o non condividere un pensiero. E' disponibile al confronto, ma il giudizio non gli si addice. Chi ci autorizza a giudicare? Secondo quale assunto?
    Come dice un detto indiano: prima di giudicare un uomo cammina per 3 lune nei suoi mocassini.

    L'amico è una presenza fisica ma soprattutto spirituale che infonde coraggio. I consigli? Non saprei, penso che ognuno di noi dovrebbe decidere per se stesso altrimenti potrà sempre dare la colpa a chi ha dato un consiglio. Un amico, come scritto sopra, si confronta, condivide idee, ma lascia decidere all'altro quello che è meglio per lui.

    L'amicizia tra uomo e donna secondo me esiste.
    Come scritto sopra amico deriva, in latino da amo, amore, affetto. Un amico si innamora. Prova affetto per chi ha di fronte. Lo stesso succede se tu sei uomo e lei è donna. Può subentrare l'attrazione fisica: in greco la parola amore ha varie origini a seconda della situazione.
    C'è l'amore incondizionato: Agape, che può anche non essere ricambiato e tipicamente usato nelle religioni.
    C'è l'amore di affetto e piacere dal quale ci si aspetta di essere ricambiati: Philia, tipico dell'amicizia.
    E c'è l'eros, l'amore sessuale.
    Ma cè anche Himeros (passione immediata), photos, ciò che sognamo, storge, l'amore di appartenenza, thelema, il desiderio di voler fare.
    In un amico solitamente c'è quindi Philia, ma l'amore, che in latino è amore e basta può includere anche altro. Può subentrare Eros o Himeros. Ma anche se subentrassero non significa che non si è più amici. C'è Philia ma anche Eros.

    Per essere buoni amici forse dovremmo prima di tutto essere buoni amici con noi stessi. Abbattendo le nostre barriere, i nostri preconcetti, i luoghi comuni, le frasi fatte. Dovremmo accettarci per quello che siamo. E nel momento in cui ci accettiamo a pieno, anche i limiti scompariranno.

    Vi abbraccio tutti amici. Grazie di cuore

    RispondiElimina