martedì 3 gennaio 2012

Il sorriso di Alessia e la sua voglia di diventare grande

Alessia con il campione di motociclismo
Dovizioso (Foto tratta dal Giornale di
Vicenza del 11/12/2011)
Buona Vita amici,

di seguito vi raccontiamo una storia che ha dell'incredibile. Una esempio più unico che raro di Buona Vita. Una storia che al momento non ha ancora un lieto fine ma che potrebbe averne ben 500. 500 come il numero di nuovi donatori di midollo osseo che in un'unica giornata hanno effettuato il prelievo di sangue per salvare la piccola Alessia. Una delle campagne dell'ADMO sostiene che in un anno è possibile arrivare a 11.000 nuovi donatori. Il 17 dicembre, solo a Santorso (VI), nell'arco di 4 ore, si sono presentati 500 nuovi donatori. Di seguito la storia di Alessia raccontata da Marika:



Sono Marika e ti scrivo da Santorso, piccolo paesino alle pendici del Monte Summano.
Sono la mamma di un bambino che frequenta la scuola elementare “G.Zanella”.
Forse ti ricordi di noi. Ricordi " La Scatola Magica della Gioia "? Siamo sempre noi.
Volevo raccontarti il Natale di quest’anno per la comunità di Santorso. Purtroppo una bambina della nostra scuola è stata colpita da una grave forma di leucemia e necessità di urgente trapianto di midollo. La sfortuna ha voluto che nessun famigliare fosse compatibile.
Un gruppo di genitori allora si è messo subito all’opera affinchè quante più persone possibile si sottoponessero al prelievo di sangue per poi essere inseriti nella banca dati dell’ ADMO (Associazione Donatori di Midollo Osseo). Attraverso la scuola, la parrocchia , un sacco di volontari sono stati distribuiti migliaia di volantini con i quali si invitava gli interessati a presentarsi sabato 17 dicembre presso la scuola elementare di Santorso dove è stata allestita una sala prelievi. Alcune mamme/infermiere, con la supervisione del primario del centro trasfusionale di Schio, avrebbero lavorato gratuitamente dalla 12 alle 14. Molto prima delle 12 “flotte” di ragazzi hanno cominciato a riempire l’atrio della scuola. Pazientemente hanno aspettato il loro turno per ore; l’ultimo prelievo è stato fatto dopo le 16 e molti ragazzi non sono stati sottoposti in quanto tutto il materiale era stato esaurito (modulistica, provette ecc…).
Mi trovavo a scuola quando i ragazzi cominciavano ad arrivare a gruppi di 4/5 (probabilmente anche la diffusione del messaggio attraverso la rete ha fatto il suo grosso effetto) ed ammetto che mi ha veramente commosso vedere quanto stava accadendo.
Sono state decise poi due aperture straordinarie del centro trasfusionale per sabato 24 dicembre e sabato 31 dicembre per effettuare il resto dei prelievi che non si sono potuti fare il 17 dicembre.
Nel frattempo, ci è stato detto che il laboratorio di Vicenza, che sta analizzando i prelievi , è veramente intasato e che mai prima era successa una cosa simile.
Io penso che tutto questo sia veramente STRAORDINARIO e che altrettanto STRAORDINARIO sarebbe riuscire a trovare il donatore che puo’ salvare la vita di ALESSIA.

Penso sia proprio una NEWS da BUONA VITA !!!
Un abbraccio e tanti, tanti Auguri
Marika

Una persona sola su 100.000 è compatibile con chi sta aspettando un trapianto in Italia. Le probabilità di trovarne 1 sembrano quindi veramente basse, ma se ci pensiamo bene significa che degli 8 milioni di italiani tra i 18 e i 38 anni di età (periodo in cui si può decidere di diventare donatori), ci sono circa 80 persone compatibili. Significa che ogni malato di leucemia ha potenzialmente almeno 80 persone compatibili.
Se non sei già donatore, potresti essere proprio tu a salvare Alessia o una qualsiasi delle altre persone malate di leucemia nel mondo. Non pensarci su troppo, se non lo hai già fatto e ora di agire.



Condividi questo post su Facebook, su Twitter, invialo via email a quante più persone conosci. Aiutiamo Alessia.

Buona Vita Alessia
Un sorriso è Vita...e questa volta è tutto per te