mercoledì 19 settembre 2012

Come allenare la Consapevolezza, vivere al meglio e gustarsi il mandarino

Buona Vita Amico/a,

ti è mai capitato di gustarti un buon mandarino?
Pensaci bene. Te lo sei mai gustato veramente?
No, non sono matto...è una domanda seria.
Te lo sei gustato con la consapevolezza di chi sta veramente mangiando un mandarino?

Il solo pensiero a me fa aumentare la salivazione in bocca (questa è la mia consapevolezza del momento). E a te? Fa lo stesso effetto?

Di seguito alcune risposte a queste domande nell'articolo che Claudio, un amico blogger (spero non si offenda se lo chiamo così), si è offerto di scrivere per Buona Vita News.

Buona lettura...e ricordati di essere consapevole mentre lo leggi ;-)

Come allenare la Consapevolezza, vivere al meglio e gustarsi il mandarino
di Claudio Padovani


Ti senti insoddisfatta/o?

Hai l’impressione che stai buttando via il tuo tempo?

Vorresti fare di più per la tua vita?

Da oggi puoi!!

Da oggi??? Da sempre! Ti sto per svelare una tecnica praticata dall’uomo sin dalla notte dei tempi. Una tecnica per sviluppare una “unica” grande risorsa alla base della fine di ogni sofferenza: la CONSAPEVOLEZZA!!!

Certo è una tecnica che per millenni è stata appannaggio di pochi uomini e certe volte era preclusa ai non monaci e vietata alle donne.

Oggi possiamo praticarla tutti.

Di cosa si tratta lo hai già capito: di meditazione (e non solo). Ma cosa è? Cosa c’entra con la consapevolezza?

Benissimo ecco cosa è: Una tecnica. Una pratica. Stiamo parlando di cose concrete: tecnica-pratica non di astrazione! Quando uno pensa alla meditazione può venire in mente qualcosa di etereo, di poco pratico e non è così!

La meditazione è pratica e può essere praticata con una certa costanza, anzi, va poi portata nella vita di tutti i giorni!

Che pratica è? Beh è una “palestra per la consapevolezza”. Vai in palestra per tenere in movimento il tuo corpo?

Bene questo è quello che succede mentre stai seduto a meditare (o sdraiato, o in piedi o in movimento, ci sono tante tecniche) sviluppi la tua consapevolezza.
Ma i muscoli e la consapevolezza li alleni e li adoperi nella vita di tutti i giorni!

Mica quando non stai più in palestra smetti di camminare o di muovere il tuo corpo!

Anzi vai in palestra proprio per giovarne nella vita di tutti i giorni!

La stessa cosa con la meditazione, la consapevolezza la adoperi già durante il giorno e la puoi praticare durante il tuo normale quotidiano.

Ma cosa è la consapevolezza?

Beh ecco… dillo tu… così mi risparmi la fatica di spiegare qualcosa che è più un’esperienza che una cosa cognitiva!

Tra l’altro ne so quanto te! Siamo tutti in grado di essere consapevole in qualsiasi momento della vita quindi puoi spiegarmelo tu!

Va bene… ci ho provato… la spiego io… 

Anzi no!! Ti cito un meditatore (monaco zen vietnamita) Tich Nhat Hanh che lo spiega a dei bambini (quindi forse riusciamo a capirlo anch’io e te.. speriamo… )

"Bambini, dopo avere sbucciato un mandarino, potete mangiarlo con consapevolezza o distrattamente. Cosa significa mangiare un mandarino con consapevolezza? Mangiando un mandarino, sapete che lo state mangiando. Ne gustate pienamente la fragranza e la dolcezza. Sbucciando il mandarino, sapete che lo state sbucciando; staccandone uno spicchio e portandolo alla bocca, sapete che lo state staccando e portando alla bocca; gustando la fragranza e la dolcezza del mandarino, sapete che ne state gustando la fragranza e la dolcezza. Il mandarino che Nandabala mi ha offerto aveva nove spicchi. Li ho messi in bocca uno per uno in consapevolezza e ho sentito quanto sono splendidi e preziosi. Non ho dimenticato il mandarino, e così il mandarino è diventato qualcosa di molto reale. Se il mandarino è reale, anche chi lo mangia è reale. Ecco cosa significa mangiare un mandarino con consapevolezza.
Bambini, cosa significa mangiare un mandarino senza consapevolezza? Mangiando un mandarino, non sapete che lo state mangiando. Non ne gustate la fragranza e la dolcezza. Sbucciando il mandarino, non sapete che lo state sbucciando; staccandone uno spicchio e portandolo alla bocca, non sapete che lo state staccando e portando alla bocca; gustando la fragranza e la dolcezza del mandarino, non sapete che ne state gustando la fragranza e la dolcezza. Così facendo, non potete apprezzarne la natura splendida e preziosa. Se non siete consapevoli di mangiarlo, il mandarino non è reale. Se il mandarino non è reale, neppure chi lo mangia è reale. Ecco cosa significa mangiare un mandarino senza consapevolezza.
Bambini, mangiare il mandarino con presenza mentale significa essere davvero in contatto con ciò che mangiate. La vostra mente non rincorre i pensieri riguardo allo ieri o al domani, ma dimora totalmente nel momento presente. Il mandarino è totalmente presente. Vivere con presenza mentale e consapevolezza vuol dire vivere nel momento presente, con il corpo e la mente che dimorano nel qui e ora".

Io penso che spendiamo molto tempo della nostra vita in modo automatico, consumiamo le nostre giornate perdendoci il gusto della vita.

Quante volte ho trangugiato un mandarino anziché percepirne il gusto?

Quante volte ho trangugiato il mio tempo, ovvero la mia vita senza viverla pienamente?

Troppe! Per me è già giunto il giorno in cui mi sono detto: basta! Adesso voglio vivere la mia vita e non solo consumarla dandola in pasto al “adesso devo sacrificarmi, ma domani starò meglio”. Basta rimandare la mia vita al domani! Domani potrei non essere più in questo corpo!

Non esiste il domani esistono solo una sequenza di momenti presenti.

La consapevolezza si esercita nell’Adesso.

Quando stai nell’adesso il passato, col suo bagaglio di ripensamenti e di pianti sul latte versato; così come il futuro, col suo carico di brama, eccitazione e paure; si sospendono per vivere l’unico momento in cui la vita è agita e percepita l’Adesso. Qui e ora. Non c’è altro!

Tutto il resto sono solo “pippe mentali”. Vuoi vivere pienamente la tua vita? Sii consapevole del momento presente! Sii consapevole dell’Adesso! Sii felice, felice Adesso!!!

Non a caso è proprio il nome del mio blog Felice Adesso. Io sono felice? Beh, diciamo che ho iniziato a smettere di aggiungere infelicità alle normali sofferenze quotidiane.

Ho molta strada da fare, ma ti assicuro che basta intraprendere il cammino verso una maggiore consapevolezza che la vita ti appare ogni giorno più bella, in maniera quasi impercettibile, ma allo stesso tempo molto profonda e i mandarini tornano ad avere un colore e un gusto inconfondibile: il gusto della vita!

Belle parole vero? Parole! Andiamo alla pratica adesso!

Cosa puoi fare di pratico per sviluppare la consapevolezza?

Ti lascio due strumenti da applicare subito! Puoi usarne uno dei due (meglio solo il primo, anche se il secondo ti induce a fare pure il primo) ma anche tutti e due assieme! Mooolto più potente. Il primo è nella vita di tutti i giorni, il secondo è la palestra.

1)  In qualsiasi momento della tua vita, qualsiasi cosa stai facendo, appena ti viene in mente, poni l’attenzione al tuo corpo!

Alle sensazioni del tuo corpo. Il tuo corpo ti manda segnali in continuazione, appena ti viene in mente percepisci il tuo corpo!

Ad esempio come sta il tuo alluce sinistro? Bene adesso ne sei consapevole! Prima no! Difficile essere consapevoli di tutto, ma se avessi avuto la scarpa che ti stringeva l’alluce, il dolore, presto o tardi, ti avrebbe reso consapevole del tuo alluce destro!

Quando sei consapevole, puoi levarti la scarpa! Finché non lo sei te la tieni e ti tieni anche il dolore sino a quando ti viene una vescica e stai male per dieci giorni! Meglio essere consapevoli prima!

Quindi tornando al punto poni l’attenzione al tuo corpo!

Dove? Dove ti viene spontaneo, dove il corpo si fa più presente.

Un punto che consiglio è il respiro, cogli il respiro, meglio, se riesci nella pancia, senti il respiro nella pancia. Se non ci riesci focalizza le sensazioni che hai con l’aria che entra ed esce all’altezza delle narici tra la punta del naso ed il labbro superiore, se fai attenzione senti la differenza di aria calda e fredda, quando espiri e quando espiri.

2)  Medita! Come?

Vieni su Felice Adesso e scarica GRATIS la meditazione guidata che trovi in alto a destra nella barra laterale, basta inserire nome ed email e ti arriva immediatamente una meditazione guidata.

È gratuita, è guidata, è semplice. Scaricala Adesso!!


E quindi per una Buona Vita proviamo con una Buona Meditazione

Un sorriso è Vita