domenica 5 maggio 2013

Per gli sprovveduti c'è un paradiso di cartone

Qualche tempo fa ti avevo chiesto di inviare un titolo per un possibile post su Buona Vita News. 
Questo è uno dei titoli ricevuti. Inizialmente mi sono detto che non è un titolo adatto a questo blog. Poi ho riflettuto e mi sono detto: proviamoci. 

Innanzitutto partiamo dal significato di sprovveduto: si tratta di una persona che non conosce il funzionamento delle cose in un particolare contesto, oppure non è in grado di comprendere una situazione che si trova ad affrontare. 

Questo fa si che la persona sprovveduta si trovi esposto a determinati rischi derivanti proprio dal suo stato di ignoranza, ingenuità o scarsa avvedutezza. 

Lo sprovveduto è incurante di quanto può succedergli. Lui pensa di poter raggiungere un traguardo senza conoscerne la strada. Si crea il proprio paradiso disegnandoselo sulla sabbia, illudendosi che questo riuscirà a superare le mareggiate. 
Lo sprovveduto penserà di poter raggiungere il paradiso su di una barchetta di carta lasciata in balia delle onde del mare. 
Lo sprovveduto si costruirà il paradiso con i cartoni che troverà lungo la strada, incurante del fatto che dopo la prima pioggia tutto collasserà su se stesso. 

Alle volte, lungo la nostra strada, la strada delle nostra Vita, incontriamo delle persone. Le classifichiamo come persone sprovvedute. In realtà, e questo è il mio pensiero, basta davvero molto poco per trasformare uno sprovveduto in una persona audace e coraggiosa.

E cosa potrebbe essere quel "poco"? 


Innanzitutto la chiarezza del traguardo che si vuole raggiungere. Se non è chiaro il traguardo che vuoi raggiungere, come potrai raggiungerlo?
Una volta chiaro in mente cosa vuoi raggiungere serve un pizzico di determinazione. Anche ciò che potrebbe sembrare impossibile, di fronte alla determinazione, diventa possibile. 
La chiarezza dell'obiettivo fornisce quella carica e quell'energia necessaria per continuare a camminare, nonostante le difficoltà che altri potrebbero ritenere insuperabili, o che alcuni potrebbero ritenere adatte solo ad uno sprovveduto. 

La storia è piena di personaggi che i più hanno inizialmente considerato degli sprovveduti, degli incoscienti. Indovina come è finita? Il paradiso che hanno costruito non è certo un paradiso di cartone. 

Penso a Nelson Mandela che ha cambiato il modo di vivere del suo popolo, ridando dignità alla popolazione nera ed eliminando l'apartheid in Sudafrica. Per lui "un vincitore è semplicemente un sognatore che non si è mai arreso". 

Penso ad Albert Einstein ed al suo genio. Diceva che "la fantasia è più importante del sapere in quanto la logica vi porterà da A a B, la fantasia vi porterà ovunque". 

Martin Luther King, un altro "folle" che come Mandela ha contribuito all'integrazione di bianchi con neri e neri con bianchi. "Se un uomo non ha ancora scoperto qualcosa per cui morire non ha ancora iniziato a vivere". 

Steve Jobs, un ragazzino a cui nessun avrebbe dato un centesimo e che ha creato quello che ha creato. Per i più forse era uno sprovveduto eppure ci ha creduto e oggi, anche tu usi un personal computer, usi un mouse, e quasi il 40% degli americani possiede un iPhone. Jobs era solito dire: 
"Il nostro tempo è limitato, per cui non lo dobbiamo sprecare vivendo la vita di qualcun altro. Non facciamoci intrappolare dai dogmi, che vuol dire vivere seguendo i risultati del pensiero di altre persone. Non lasciamo che il rumore delle opinioni altrui offuschi la nostra voce interiore. E, cosa più importante di tutte, dobbiamo avere il coraggio di seguire il nostro Cuore e la nostra intuizione. In qualche modo, essi sanno che cosa vogliamo realmente diventare. Tutto il resto è secondario". 

Per me, quindi, basta veramente poco per passare da un semplice sprovveduto ad una persona coraggiosa, audace, che crede nei propri sogni e che si mette in cammino per raggiungerli. Penso che seguendo il nostro Cuore e la nostra intuizione possiamo concretamente contribuire a costruire il nostro paradiso, un paradiso reale, proprio qui e  proprio ora.  

Buona Vita

Pat SmIly
Un sorriso è Vita...perché un sorriso ci rende coraggiosi e audaci